Passa ai contenuti principali

"Make Arduino solar powered weather station for your community"


Il fine di questo PON, che si è tenuto all'I.C. "Oberdan", presso la sede della "P. Manassei", era costruire una centralina per il monitoraggio della qualità dell'aria.



I ragazzi di seconda e terza media erano molto in gamba ed avevano a disposizione alcuni Arduino Starter Kit con cui hanno imparato le basi della costruzione di circuiti elettronici e la loro programmazione.

Parallelamente abbiamo realizzato la centralina, disegnando anche il contenitore da stampare in 3D, ed ispirandoci al progetto AirSelfControl.
La centralina è basata su una scheda Wemos R1 D1, che ha il modulo Wi-Fi incorporato, in quanto andrà montata all'esterno ed i dati sono visibili in rete.
I sensori rilevano dati su CO2, TVOC, temperatura, umidità e polveri sottili.
Inoltre è alimentata ad energia solare tramite un pannello ed una batteria ricaricabile.

I ragazzi si sono molto appassionati anche alla saldatura a stagno ed hanno sperimentato molto questa semplice attività, attraverso l'utilizzo di schede SparkFun appositamente pensate, messe a disposizione da "HackLab Terni".

Qualcuno amava particolarmente i motori per cui abbiamo costruito un piccolo rover con un Arduino ed un motor shield, molto divertente.

Inoltre le ragazze hanno usato la saldatura a stagno anche per la creazione di originali ciondoli.

Questo PON per me è stato un po' una sfida e devo dire che ho imparato tantissime cose, anche con il supporto di Barbara che mi ha aiutato per tutto lo svolgimento delle lezioni.

Anche io ho frequentato questa scuola alle medie per cui è stato un tuffo nel passato che mi ha richiamato alla mente tanti ricordi. Ho visto che la condizione di questi ragazzi non è poi così diversa da quella che era la mia e posso vedere in prospettiva le difficoltà che dovranno affrontare.
In quartieri come questi la scuola diventa un vero punto di riferimento e la presenza di professori come Federico Botti, che si impegnano molto oltre il dovuto per offrire un'opportunità in più ai propri studenti, è particolarmente importante.

Devo svolgere altri due PON in questo istituto e non vedo l'ora!


























Commenti

Post popolari in questo blog

Un po' di sano campanilismo. E voi cosa scrivereste?

I nostri #modidire li trovate alle #terredisanvalentino, in Corso Tacito, vicino alla foresteria. #terninostru #saintvalentinesday #lasercut #dialetto #spreadthelove #loveoutloud #serialknitters #crossstitch #hacklabterni #sanvalentinofolk @hack_and_crafts @urban.knitwear.factory

Kit San Valentino

A San Valentino risveglia la serial knitter che è in te! Kit di sopravvivenza N.1. Orso, coniglio, riccio e tanti cuori li trovi da @bottegamonimbo#monimbòternialtromercato. #loveoutloud#saintvalentinesday #artigianatodigitale#hacklabterni #lasercut #crossstitch#serialknitters #sanvalentinofolk . . @hack_and_crafts è il nuovo progetto di sululab e @urban.knitwear.factory

MIDI Rainbow

English version below.
Un'altra applicazione del MIDI Shield. Questa volta, invece di generare messaggi MIDI come nell'applicazione "MIDI Sequencer", i messaggi in ingresso alla porta MIDI IN vengono interpretati per visualizzare pattern luminosi su una striscia di LED RGB indirizzabile.
Componenti principali del sistema: Arduino
MIDI Shield qui e qui
Striscia di LED RGB basata sul chip HL1606 Alimentatore 5VDC 1.5A per alimentare la striscia (la corrente in uscita dalla porta USB non è sufficiente) Libreria FastSPI_LED
Collegamenti tra la striscia e Arduino: Striscia
Pin di ArduinoGND<--->GNDSI<--->12DI<--->11CI<--->13LI<--->10
I messaggi MIDI provenienti dalla tastiera (vera o simulata da PC) entrano nella porta MIDI IN del MIDI Shield e vengono presentati ad Arduino sulla porta seriale. Il firmware in Arduino interpreta i messaggi MIDI NoteOn e NoteOff, associa ogni tasto sulla tastiera a cinque ottave (60 tasti) ad un LED della strisc…